Main Content

"Grazie, contadini svizzeri."

La campagna dell’agricoltura svizzera nel look della stella alpina

Brunch.ch è uno dei tanti progetti che vengono realizzati nell’ambito della campagna di base nel look della stella alpina „Grazie, contadini svizzeri.“ Il sito internet www.agricoltura.ch è l’indirizzo principale che vi terrà aggiornati sulla campagna e i diversi progetti che ne fanno parte e sono in corso. 

Quali altri progetti, oltre a „Brunch alla fattoria del 1° agosto“, fanno parte della campagna „Grazie, contadini svizzeri“?

  • Manifesti e spot televisivi
  • Presenza alle fiere: „Grazie, contadini svizzeri“ è presente a tutte le grandi fiere ed esposizioni, come pure a quelle molto più piccole.
  • Progetti scolastici: dall’asilo fino al liceo esistono delle interessanti offerte tramite le quali gli allievi e gli studenti si recano di persona in fattoria o le contadine e i contadini si spostano nelle scuole per informare sull’agricoltura.
  • “Dalla campagna” è IL portale per la vendita diretta online di prodotti e servizi provenienti dall’agricoltura.
  • Visita delle stalle: oltre 300 fattorie aprono le loro porte negli orari di visita stabiliti durante tutto l’arco dell’anno ai consumatori interessati a scoprire i metodi di produzione e la provenienza dei prodotti alimentari.
  • BuureTV mostra dei brevi filmati su svariati aspetti di un’agricoltura innovativa.
  • Percorsi con pali indicatori: i pali indicatori informano in maniera inusuale i visitatori delle fattorie, le clienti, i passanti, coloro che vanno a passeggio e gli escursionisti sul tema dell’agricoltura.
  • Shop delle magliette nel look della stella alpine
  • Teatro in fattoria: il teatro in fattoria crea ponti tra la città e la campagna tramite spettacoli professionali. Opuscoli informativi e materiale pubblicitario.
  • Progetti complementari delle sezioni affiliate: con la stessa immagine, le sezioni affiliate all’Unione Svizzera dei Contadini realizzano svariati progetti, quali ad esempio la discesa dall’alpe in città (“Sichlete”) nella piazza federale a Berna, “Da contadino a contadino” (“Vo Puur zu Puur”) e molti altri simili.

Perché occorre fare pubblicità alle famiglie contadine?

Le famiglie contadine svizzere, come quasi tutte le famiglie contadine del mondo, si trovano di fronte a molteplici sfide. L’agricoltura, nonostante produca generi alimentari fondamentali per la sopravvivenza, è un settore che crea poco valore aggiunto. Questo è dovuto soprattutto a delle strutture di mercato sfavorevoli (molti produttori e pochi, ma potenti, acquirenti) e ad alti costi di investimento e di produzione. I contadini svizzeri sono tenuti a rispettare severe prescrizioni in ambito ecologico e della protezione degli animali, fatto che va ad aumentare ulteriormente i costi. Per motivi legati alla conformazione del territorio, le aziende agricole svizzere sono limitate nella loro crescita. Il processo di riforma in atto da vent’anni, i prezzi di produzione in calo e i conseguenti redditi insoddisfacenti hanno portato ad una continua diminuzione del numero di aziende agricole, che nel frattempo hanno raggiunto le 55'000 unità. Negli ultimi trent’anni il numero di aziende agricole è diminuito della metà. Le aziende agricole avranno un futuro, solamente se la considerazione del valore delle materie grezze svizzere aumenterà, coprendo i costi di produzione. La popolazione dovrebbe acquistare coscientemente prodotti alimentari svizzeri ed essere disposta a pagare un prezzo adeguato.

Perché la popolazione conosce così poco l’agricoltura al giorno d’oggi?

Mentre in passato la maggior parte della popolazione lavorava ed era vicina all’agricoltura o aveva perlomeno un legame con essa, oggi meno del 3% della popolazione è attiva nel settore primario. Oggigiorno invece, oltre il 75% della popolazione vive nelle città o nelle agglomerazioni. Gli svizzeri e le svizzere che abitano in città hanno solo pochi punti di contatto diretti con la produzione primaria. Non conoscono i legami e i servizi specifici dell’agricoltura come neppure la stagionalità dei prodotti. La campagna di base “Grazie, contadini svizzeri” intende costruire dei ponti per abbattere questo divario che si è creato tra la città e la campagna.

Cosa vuole raggiungere la campagna „Grazie, contadini svizzeri“?

L’obiettivo della campagna promozionale è di curare i rapporti tra la città e la campagna, rafforzare la fiducia nell’agricoltura indigena e promuovere la vendita dei suoi prodotti. I consumatori dovrebbero rendersi conto da dove provengono i prodotti alimentari e cosa ci vuole per mettere a disposizione tale offerta di alta qualità. “Grazie, contadini svizzeri” vuole rendere visibili alla società i molteplici servizi delle famiglie contadine, sottolineando in questo modo l’importanza dell’agricoltura nel nostro Paese.