Main Content

Dormire nel pollaio

Risveglio in relax: sul giaciglio di paglia il sonno è profondo. Nel pollaio di Vigny si dorme sul letto di paglia con vista sul Lago di Ginevra e, coccolati da Yolande Perdrizat-Duboux, ci si gode il fascino del Lavaux.

Vacanze nel cuore dei vigneti: sui pendii davanti a casa cresce il famoso Chasselas Roux. Figlia di viticoltori, anche se non produce più vino da 18 anni, ama condividere con gli ospiti la sua passione e le sue conoscenze. È orgogliosa del suo Dôle d’Epesses: è l’unico Dôle che può essere prodotto fuori dal Vallese. Il lusso dell’autenticità: «Nella vita mi piacciono le cose semplici e autentiche. È quello che offro ai miei ospiti», dice Yolande Perdrizat-Duboux.

Quando fa bel tempo, Yolande Perdrizat-Duboux allestisce la colazione in giardino. Seduti alla tavolata, gli ospiti si scambiano storie e consigli e assaggiano la treccia fatta in casa, frutta del giardino e formaggio della regione. Nel frattempo i bambini giocano all’ombra degli alberi o leggono comodamente un libro sull’amaca. A Vigny gli ospiti si occupano loro stessi della cena. Chi ama l’atmosfera romantica può accendere un fuoco e gustare salsicce con vista.

pagine Web: myswitzerland.ch/agritourismo

Quasi come allora

Scopri la tradizione dell’Emmental lungo la strada. La farina del mulino del paese, il burro fresco del caseificio e un biscotto da una ricetta centenaria: a chi segue le tracce dei dolci Bretzeli di Kambly con l’e-bike attraverso l’Emmental sembra di tornare al passato.

Dal 1860, la famiglia Haldemann gestisce un mulino nel villaggio di Trubschachen nell’Emmental. Preferite il verde menta con tanto legno o il rosso ruggine? Tutti i mulini nostalgici sono belli con le loro macine che strepitano in silenzio. Qui viene lavorato il grano della zona. Beat Haldemann gestisce il suo mulino a conduzione familiare da ben cinque generazioni. Dalla fondazione dell’azienda Kambly nel 1910, la famiglia fornisce la farina anche per i famosi Bretzeli di Kambly nell’Emmental.

Una stretta di mano come contratto.
«Finché c’è un mulino nel villaggio e siamo soddisfatti della qualità, la famiglia Haldemann può continuare a fornire la farina», disse il nonno Kambly ai tempi. Ciò che è stato sigillato con una stretta di mano allora, è ancora valido oggi. «Fino ad oggi non abbiamo un contratto scritto con Kambly», sorride il mugnaio Beat Haldemann.

Dalla ricetta della nonna.
La storia di Kambly è iniziata più di 100 anni fa con il Bretzeli dell’Emmental. Seguendo il richiamo dell’amore, Oscar R. Kambly si stabilì a Trubschachen e cominciò a produrre il Bretzeli per tutta la valle secondo la ricetta di famiglia della nonna. A coloro che desiderano non solo gustare i Bretzeli di Kambly, ma vogliono anche scoprire la loro tradizione, consigliamo si partecipare al tour di Kambly. Con un’app e un’e-bike, il tour in bici con il numero 777 passa attraverso le caratteristiche colline dell’Emmental offrendo viste mozzafiato sulle montagne e sulla valle.

Riscoperta delle antiche specie di grano.
Il tour esperienziale porta alla fattoria Bäreggwinkel appena sopra Trubschachen. Qui, la famiglia contadina Stettler coltiva il grano, che viene successivamente lavorato nel mulino degli Haldemann. Viene coltivato anche il farro spelta, un antico grano che ha riacquisito popolarità. Poiché particolarmente robusto, il farro spelta cresce anche ad altitudini più elevate ed è quindi ideale per le colline dell’Emmental. Le mucche pascolano felicemente davanti alla fattoria Bäreggwinkel. Anche il loro latte fa parte del Bretzeli di Kambly, in quanto viene trasformato in burro nel caseificio comunale Götschi a Trubschachen con tanto amore. Il produttore di formaggi Martin Götschi divide rapidamente il burro negli stampini di legno decorati con le genziane e, facendo l’occhiolino, afferma: «Questo impegno lo mettiamo solo per il burro che vendiamo nei negozi.» Finché il sapore dei biscotti è come ai vecchi tempi, nessun problema.

pagina Web: myswitzerland.ch/raccontiestivi

Dormire nel pollaio
Dormire nel pollaio
Dormire nel pollaio
Quasi come allora
Quasi come allora
Quasi come allora
Quasi come allora