Main Content

Le dolci colline attorno al lago di Costanza: da Weinfelden a Stein am Rhein

Non sarà che mica solo al mare ma anche attorno ai grandi laghi la vita di paese e la gente sono più rilassate, forse addirittura più generose? Lo si potrebbe proprio pensare dopo aver percorso un paio di chilometri del paesaggio collinoso dell'entroterra del lago di Costanza. Come è tipico dei giorni di calura estiva, all'occhio si presenta un piacevole susseguirsi di campi, aree boschive e percorsi in penombra attraverso (pochi!) villaggi e paeselli nonché (molte!) singole fattorie; si pedala sulle strade locali e su alcune comode stradine di campagna.

Per aumentare un pochino il livello di sfida si possono prendere due deviazioni, una all'inizio e una alla fine della pedalata. All'inizio, subito dopo Weinfelden, si affronta il grazioso Ottoberg e la ripida ascesa che porta da Nussbaumen a Stein am Rhein. Chi si ritiene troppo poco allenato e non può fare affidamento su una bici elettrica, fa bene a rinunciare a questa scorciatoia. Si perde però la discesa con splendida vista su Stein am Rhein, sul castello di Hohenklingen e sulla parte finale del lago inferiore. In compenso si fa il giro della collina passando per Stammheim ed Etzwilen, così come previsto dal percorso originale.


Adatto a: ciclisti con condizione fisica e resistenza medi
Momenti culminanti: prima e dopo Wäldi, tratto nel bosco e discesa verso Reckenwil
Soste ideali: angolo di bosco tra Wäldi e Helsinghausen, Homburg, Herdern e prima del passo che porta a Stein
Durata: 3 ore 20 min.
Dislivello (in salita): 870 m


Attraverso il leggendario Appenzello: da San Gallo a Buchs

Si parte a San Gallo e ben presto ci si ritrova ad attraversare il ponte per pedoni e ciclisti che s'inarca sul fiume Sitter. Subito dopo inizia il saliscendi tipico per l'Appenzello, che si protrarrà per ben metà dell'itinerario di complessivi 58 chilometri, fino a poco prima del colle di Chienberg con le sue vedute suggestive sul tratto sangallese della valle del Reno.

Da qui in avanti segue il facile e rilassante percorso sulla cresta del colle e poi la tratta fino a Buchs, che si snoda attraverso una pianura fluviale a tratti incantevole. Chi ha ancora abbastanza energia oppure una bici elettrica può proseguire fino alla più grande stazione di Sargans. Da notare però, che questi ben 12 chilometri supplementari offrono molte meno e molto meno allettanti piste ciclabili.
Patrono dell'escursione è il Hoher Kasten (1800 m s.l.m.) che ci accompagna per quasi tutto il tragitto. Anche rinunciando a quest'ultimo tratto, ci si ricorderà soprattutto del paesaggio collinoso e mutevole che si estende tra l'idilliaco letto del fiume Sitter, il piccolo villaggio di Stein, il ristorante di montagna Leimensteig, con le fattorie circostanti, fino a paesini come Eggerstanden, aggrappati con nonchalance ai pendii delle alture. Ogni colle e ogni avvallamento, e poi quasi ogni graziosa e curata fattoria, ogni chiesetta o locanda per escursionisti qui rappresentano un universo a sé stante.

Adatto a: ciclisti tradizionali o su e-bike, con passo da tranquillo a un po' più sportivo
Momenti culminanti: Stein, tratta Haslen-Appenzell e Eggerstanden-Chienberg
Soste ideali: Leimensteig, Appenzello (centro città), Chienberg
Durata: (ben) 4 ore 30 min.
Dislivello (in salita): 980 m

L’iniziativa Migros in favore della salute
Mangiare in modo sano ed equilibrato, muoversi a sufficienza, migliorare la propria forma fisica e concedersi abbastanza momenti di relax nella vita quotidiana: sono questi i temi di iMpuls, l'iniziativa Migros in favore della salute. L'iniziativa è stata lanciata all'inizio del 2017 con l'obiettivo di promuovere attivamente la salute della popolazione svizzera. Attualmente iMpuls consiste nella piattaforma internet migros-impuls.ch che propone anche l'app iMpuls Coach.
Maggiori informazioni: migros-impuls.ch