Main Content

Escursione consigliata

La routine quotidiana vista dall’alto - Giura di Soletta

Percorrere il sentiero di montagna nella parte più alta del massiccio del Giura, da Weissenstein a Unterer Grenchenberg è un’esperienza unica, che permette di godere una vista fantastica fino al Monte Bianco. Il percorso è molto vario, attraversa prati e creste e passa per diverse locande di montagna.

L’escursione inizia dalla montagna di Soletta, il Weissenstein (1284 m.s.l.m.) e porta sulla prima e più alta catena del Giura. Gli escursionisti possono raggiungere il punto di partenza con l’AutoPostale dalla stazione di Soletta, a piedi o con la cabinovia da Oberdorf (SO).

Raggiungibile comodamente in 30 minuti dal Kurhaus è il simpatico ristorante di montagna Hinterweissenstein, noto per i suoi rösti, la fondue e la bella terrazza.

Naturalmente è consigliabile bere un buon caffè mattutino prima di affrontare la ripida salita per raggiungere a 1444 metri di altitudine la croce sulla vetta dell’Hasenmatt, il punto più alto del Giura di Soletta . Da lassù, nelle giornate limpide, si può ammirare un panorama alpino fantastico.   Poi si scende attraverso boschi di abeti e faggi e si risale lungo la china dello Stallfluh, con una vista mozzafiato che si apre davanti agli occhi degli escursionisti: l’Aare che si snoda nel fondovalle e davanti agli occhi, alla stessa altezza, la cornice maestosa delle Alpi. Lo sguardo può spaziare dal Säntis al Monte Bianco.
Un lungo sentiero che si snoda sulla cresta conduce attraverso pascoli fioriti. A ovest luccica il lago di Neuchâtel. Dall’Obergrenchenberg – con possibilità di sosta nel ristorante omonimo – il sentiero scende attraverso verdi pascoli verso Untergrenchenberg. La locanda offre una piacevole sosta agli escursionisti, che potranno riposare le gambe davanti a un hot-pot, a gustosi piatti stagionali e a carne proveniente dalla dalla fattoria propria. Da qui, con l’AutoPostale si raggiunge la stazione di Grenchen. Chi lo desidera può affrontare la discesa a valle su robusti monopattini.

Panorama: 5 stelle
Locanda: 4 stelle
Fattore gusto: 5 stelle
Durata: 4 ore
Dislivello: 430 in salita, 540 in discesa
Informazioni: seilbahn-weissenstein.ch

Autrice: Silvia Schütz

Sentiero panoramico fino alla gola di Brecca - regione di Friburgo

La gola di Brecca è un affascinante paesaggio primordiale di origine glaciale. Un’escursione circolare parte dallo Schwarzsee e conduce, passando ai piedi di imponenti pareti calcaree, a una locanda alpina immersa in pascoli rigogliosi.

Lo Schwarzsee è situato in un idilliaco paesaggio delle Prealpi friburghesi, a 1047 m.s.l.m. Con la seggiovia si raggiunge comodamente la capanna alpina Riggisalp a quota 1493 m.s.l.m, il punto di partenza per l’escursione nella gola di Brecca. Bastano pochi passi per immergersi nel cuore del paesaggio alpino di Charmey, Jaun e Schwarzsee. Dopo una camminata di circa mezz'ora la buvette «Untere Euschels» invita a sostare per un caffè. Poi l’escursione continua con un piacevole susseguirsi di salite e discese da vari punti panoramici, tra cui il Rippetli da cui si gode una magnifica vista dello Schwarzsee.

Poco dopo si raggiunge la riserva naturale della gola di Brecca. Questo paesaggio primordiale figura dal 1996 nell’Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d’importanza nazionale. Non sorprende quindi che tra i pinnacoli bianchi delle imponenti pareti calcaree che si stagliano tra i rigogliosi pascoli alpini aleggi un’atmosfera magica. Tra queste cime, il Pointe de Balachaux (1977 m) a sud-ovest e lo Spitzflue (1954 m) a est, ci si sente protetti... oppure prigionieri. Completano il quadro vecchi muretti di pietra a secco e possenti sicomori. Il piccolo ristorante della cooperativa alpina St. Antoni propone una fondue eccellente, di cui sia gli alpigiani che i gerenti vanno fieri. Sembra quasi che le mucche, mentre ruminano tranquille sui prati circostanti, partecipino al successo del loro contributo. Dopo il lauto pasto, il ritorno avviene senza fatica scendendo verso il lago.

Panorama: 4 stelle
Locanda: 5 stelle
Fattore gusto: 5 stelle
Durata: due ore e mezza abbondanti
Dislivello: in salita 85, in discesa 520 metri.
Informazioni: www.schwarzsee.ch

Autrice: Susi Schildknecht

pagina Web: migros-impuls.ch/escursionismo

Il trekking mette di buon umore

Il trekking mette di buon umore e dà una carica di energia. Basta una camminata di circa tre ore per ottenere benefici sulla salute mentale.  Secondo uno studio condotto nel 2016 dall’Österreichischer Alpenverein, il club alpino austriaco, camminare favorisce serenità e tranquillità e riduce drasticamente le emozioni negative. 

Non stupisce dunque che il trekking sia in voga da molto tempo. Il 44 percento della popolazione svizzera lo pratica regolarmente. Per quale ragione il trekking suscita tanto interesse? Gli escursionisti desiderano fare attivamente qualcosa per la propria salute ed essere a contatto con la natura. Smaltire lo stress e ritrovare se stessi sono i motivi intrinseci che spingono l’escursionista medio, di 52 anni, a praticare il movimento all’aperto.  Le modalità con cui ciò avviene, variano poi da persona a persona.
Il trekking fa bene anche al corpo: da diversi studi risulta che anche percorrendo a piedi solo tratti brevi di 90 minuti si ricavano benefici per la salute. Tuttavia, il beneficio è effettivo solo se l'attività è integrata da esercizi di coordinamento e stretching. Gli effetti: riduzione del peso corporeo, miglioramento dell’indice di massa corporea e abbassamento della pressione sanguigna.

Con l’abbonamento alla newsletter iMpuls puoi vincere un’attrezzatura per escursioni del valore di fr. 500

pagine Web: migros-impuls.ch/concorso-trekking

Giura di Soletta
Regione di Friburgo