Main Content

Delizie culinarie nella Svizzera nordorientale

Nella città o nella regione di Zurigo, i visitatori trovano varietà non solo culinaria, ma anche culturale. Ma anche la qualità dell’acqua non lascia a desiderare a Zurigo. Chi ha sete può semplicemente bere l’acqua delle fontane della città. Non sono mai lontane, visto che Zurigo è una delle città più ricche di fontane al mondo. Ce ne sono ben 1200.

Specialità di fama internazionale o consigli segreti per buongustai: anche la Svizzera orientaleattira i visitatori con eccellenti ristoranti gourmet e locande autentiche, che conquistano per i loro prodotti tradizionali e naturali. Un esempio: il leggendario bratwurst dell’Olma. Messo sul grill per la prima volta nel 1438 e brevettato 300 anni più tardi, è ancora oggi una delizia per il palato. Uno dei prodotti più amati di origine appenzellese è il saporito formaggio Appenzell dal gusto famoso in tutto il mondo. Ma anche il tipico amaro Appenzeller, con 42 erbe alpine, è in grado di conquistare tanti palati.

Capuns, carne secca o torta di noci: anche i Grigioni hanno in serbo tante gioie per il palato. I piatti dal nome romancio «Pizokels», «Capuns» o «Plain in pigna» sono nati secoli fa e anche oggi non possono mancare sui menu dei ristoranti locali.

Suisse du Nord-Est
Suisse du Nord-Est
Zürich Food Tour
Giro in bicicletta gastronomico attraverso la Signoria Grigionese

 

Zürich Food Tour

In questo tour gli appassionati di gastronomia scoprono il quartiere trendy Zürich-West in compagnia e all’insegna dei piaceri del palato. A piedi, i buongustai visitano i ristoranti più amati dagli abitanti di Zurigo, per vivere da vicino la cultura enogastronomica degli zurighesi e, allo stesso tempo, ascoltare storie avvincenti sulla cosiddetta «rivoluzione gastronomica» di Zurigo. Il tour guidato illustra inoltre come è nato il quartiere pulsante di Zürich-West. In compagnia, in diversi locali si possono gustare squisiti manicaretti a base di verdure, carne, pesce o crostacei, ma anche bevande locali. Questo giro all’insegna del gusto e della storia del quartiere di Zürich-West stimola i sensi di tutti i partecipanti.

Giro in bicicletta gastronomico attraverso la Signoria Grigionese

L’area vitivinicola più importante dei Grigioni è la Signoria grigionese con le cittadine di Fläsch, Maienfeld, Jenins e Malans. Anche se i vini di questa regione sono ormai famosi, la loro varietà è ancora tutta da scoprire. Per esempio in bicicletta. Un interessante tour culinario inizia a Bad Ragaz. Una volta fatto il pieno della frescura mattutina si procede verso il villaggio di Fläsch per poi arrivare a Maienfeld passando per innumerevoli vigneti. Qui è l’ora di un prelibato antipasto all’Heidihof come primo assaggino. Recuperate le forze, il viaggio continua passando dall’ameno villaggio di Jenins, in perfetta armonia con il paesaggio, fino alla prossima degustazione a Malans. Infatti nella locanda Krone attende già uno squisito piatto principale. A pancia piena, passando per Landquart, si ritorna a Bad Ragaz pedalando felicemente lungo il Reno. Il giro si conclude in bellezza con dolci prelibatezze all’Hotel Schloss Bad Ragaz. Il momento perfetto per passare in rassegna le esperienze vissute durante la giornata.

Maggiori informazioni e consigli per escursioni su MySwitzerland.com

Sarah e Curdin Capeder, Brunch in fattoria, Cumbel GR
Daniela e Vreni Hüberli, la contadina con sua figlia, Ennetbühl SG
Lisa Fuchs, contadina, Altdorf SH
In collaborazione con Unione svizzera delle donne contadine e rurali

 

A volte le prelibatezze sono così vicine!
In val Lumnezia, un’assolata valle alpina, si trova la piccola località di Cumbel, dove abitano Sarah e Curdin Capeder con la loro famiglia. Assieme ai loro genitori gestiscono un’azienda agricola a produzione integrata in cui allevano mucche nutrici, polli e coltivano campi in zona di montagna. Come attività accessoria gestiscono la piscicoltura Lumare Sagl. La loro produzione non dipende dalle stagioni e possono così cucinare tutto l’anno per i clienti della loro osteria oppure vendendo direttamente i loro prodotti Natura-Beef e i loro salmerini. È Sarah che si occupa dei tre negozietti di Cumbel, Surcoulm e nella città vecchia di Coira. «Abbiamo una clientela di tutte le età: dallo studente al professore. Si tratta soprattutto di gente che apprezza il contatto personale con noi contadini e che vuole sapere da dove arriva quello che mettono nel piatto», ci dice. Per rendersene conto basta vedere l’entusiasmo che provano i clienti abituali quando prendono in mano i nostri prodotti. «I clienti fedeli per noi sono uno dei migliori stimoli per affrontare ogni giornata con entusiasmo ed energia».

Sarah e Curdin, per la seconda volta, il 1° agosto accoglieranno nella loro fattoria circa 65 persone. Gli adulti gestiranno il buffet mentre il giovane team si occuperà del programma per i più piccoli. Grandi e piccini potranno gustare un ricco buffet con pane e treccia fatti in casa, salmerino affumicato, carne secca e salsicce prodotti in fattoria. Tutto il menu è a base di prodotti locali e di stagione. Per arricchire e completare la loro offerta durante il Brunch collaborano con altri contadini della zona. «I contadini svizzeri producono molti alimenti di ottima qualità. Non abbiamo bisogno di “Super food” che venga da chissà dove. Acquistare prodotti di stagione nei dintorni è altrettanto sostenibile e moderno».

Sarah e Curdin Capeder, Brunch in fattoria, Cumbel GR
www.capederfood.ch

 

Un progetto famigliare a 1'200 metri
Una piscina in legno con acqua fresca di una sorgente di montagna e un panorama montano unico - un'esperienza balneare esclusiva a 1'200 metri sul livello del mare! Daniela e Vreni Hüberli però non viziano i loro clienti solo con la piscina in legno all'aperto, ma anche con prelibatezze culinarie della loro «Ober Stöbli» con piatti fatti in casa. In inverno servono diverse fondue al formaggio, raclette con il fornellino da tavola e fondue chinoise preparata con la carne della loro fattoria. Inoltre, se non avete più voglia di mettervi al volante, ci sono 20 posti letto per pernottare. Insomma, un posticino ideale per soggiornare.

Il 1° agosto la famiglia Hüberli inizia al mattino presto. Tutti quanti danno una mano per preparare il ricco Brunch per i 400 ospiti attesi. «Se possibile, offriamo solo prodotti della fattoria, yogurt e marmellate fatte in casa, il piatto a base di carne o dolci fatti da noi. È fondamentale che i nostri ospiti possano gustare prodotti locali», dice Daniela. Se non sono di produzione propria, se li procurano nelle immediate vicinanze, come lo “Schwägalpkäse” o il pane appena sfornato dalla zia nel negozio Zopf-Wyber. L'intrattenimento musicale accompagna gli amanti del Brunch per tutta la giornata. Sono ormai molti anni che gli Hüberli propongono il Brunch del 1° agosto in fattoria. I primi tempi lo facevano ancora più su, all’alpe, solo per 80 persone, senza elettricità e acqua corrente. La popolarità è cresciuta costantemente, così hanno spostato il Brunch nella fattoria di casa, dove c’è più spazio. «Nella nostra fattoria, le persone possono uscire dalla routine quotidiana e godersi un'atmosfera tranquilla senza i rumori del traffico e con una splendida vista panoramica».

Daniela e Vreni Hüberli, la contadina con sua figlia, Ennetbühl SG
www.fondue-baden.ch

Dal tour delle uova a un servizio di consegne regionale
All'infermiera specializzata brillano gli occhi quando ci parla del suo lavoro quotidiano. Lisa, suo marito Jonas e suo fratello David gestiscono il Föhrenhof nel nord della Svizzera, proprio al confine con la Germania. Hanno 75 bovini, campicoltura gestita con coltivazioni di colza, girasoli, cereali, barbabietole da zucchero, così come mais e soia da foraggio per gli animali. Il fratello David e un dipendente si occupano delle 11’000 galline ovaiole. Lisa invece si occupa della vendita diretta. Dopo aver conseguito il diploma di agricoltrice, sette anni fa, aveva tantissima voglia di lavorare e mettere in pratica quello che aveva imparato, iniziando una sua attività propria. Dopo l'apertura del pollaio nel 2018, gli abitanti del villaggio hanno iniziato a interessarsi alle uova fresche di Föhrenhof. È stato così che la giovane contadina ha iniziato con un piccolo giro di consegna delle uova in paese e dopo poco tempo ha potuto rifornire anche i comuni circostanti.

Non è aumentato solo il numero di ordinazioni, ma anche la scelta dei prodotti. «I contadini della regione mi hanno subito contattato», dice, «e il mio assortimento è cresciuto rapidamente, dalla carne d’agnello a quella di cervo, dall’olio di semi di colza a quello di zucca, per arrivare alle mele cotogne, al pane e alle trecce appena sfornate». Ogni mercoledì invia con whatsapp la lista della settimana con la merce disponibile a circa 120 clienti. «Rifornisco famiglie, persone sole e anziani. Alcuni di loro stanno letteralmente aspettando la mia visita e non vedono l'ora che io porti personalmente il cibo fresco il venerdì». La domanda è in crescita, quindi sta già pianificando un terzo giro di consegne. La clientela apprezza molto la collaborazione tra contadine e contadini. Il valore aggiunto rimane nella regione e soprattutto sanno chi sta dietro al prodotto.

Naturalmente non possono mancare i Knöpfli, le meringhe e un liquore con le uova del suo allevamento all'aperto. Una volta alla settimana Lisa sforna il pane ai cereali rigorosamente della regione. A seconda della stagione, usa anche aglio orsino e semi di zucca oppure, per Natale, prepara uno speciale liquore all'uovo con la cannella. Il tutto in base a quello che la natura e la regione hanno da offrire. «Ci tengo molto a fare qualcosa con le mie mani partendo da materie prime locali. La gente così conosce meglio la stagionalità, vede quanto forte è il legame tra la natura e l’agricoltura e quanta passione mettiamo nel nostro lavoro quotidiano».

Lisa Fuchs, contadina, Altdorf SH
www.ei-derfuchs.ch


In collaborazione con Unione svizzera delle donne contadine e rurali