Main Content

Biodiversità sullo scaffale Migros – e non solo

Con il suo assortimento, l'organizzazione degli spazi e i suoi partner agricoli, la Migros favorisce la biodiversità.

Promuovere in varie forme la biodiversità: questo è il motto della Migros, già da decenni. Per questo alla Migros la biodiversità si trova anche dove non ce la si aspetta, per esempio sui sette campi da golf di proprietà del Gruppo Migros. Solo un terzo della superficie è destinata al gioco del golf, il resto è costituito da prati permanenti oppure offre un habitat alle piante e agli animali. Ecco perché nei campi da golf Migros, oltre alle buche da golf, ci sono anche siti di riproduzione per anfibi, mucchi di pietre per piccoli esseri viventi o casette in legno per la nidificazione di varie specie di uccelli.

La Migros aiuta in vari modi anche gli insetti, tanto importanti per la biodiversità. Già nel 2014 la Migros ha tolto dall'assortimento i prodotti chimici contenenti principi attivi dannosi per le api. Gli agricoltori IP-SUISSE, che forniscono prodotti alla Migros sotto il marchio TerraSuisse, per le loro coltivazioni rinunciano completamente all'impiego delle sette sostanze identificate da Greenpeace come nocive per la salute delle api. Anche grazie alla Migros, IP-SUISSE ha inserito queste innovazioni nelle sue direttive di coltivazione. Inoltre, alcune cooperative Migros gestiscono arnie con proprie colonie di api sopra i tetti piani delle filiali; persino nel centro di Zurigo ci sono «api cittadine» che vivono sui tetti della sede principale della Migros. Spesso sono gli stessi collaboratori a occuparsi della raccolta del miele.

Al centro dell'insediamento urbano, sui propri siti aziendali la Migros crea spazio per una flora e una fauna caratterizzate da una ricca biodiversità. Abbiamo già progettato in modo semi-naturale 2,98 milioni di metri quadri – più o meno la superficie di 400 campi da calcio: prati fioriti anziché prati inglesi, piante indigene anziché esotiche, tetti piani inverditi o stagni. Per esempio nel 2015, al centro commerciale Zugerland, è sorto il primo «paradiso delle api selvatiche» della Svizzera.

Ma sono i nostri partner agricoli a fornire il contributo più importante per la biodiversità. In collaborazione con IP-SUISSE e la Stazione ornitologica svizzera, la Migros ha ideato il sistema a punti «biodiversità» per le aziende IP-SUISSE. E ha avuto successo: soltanto tra il 2010 e il 2013, gli habitat ricchi di specie presso più di 8900 aziende sono aumentati del 50% e da allora hanno potuto essere ulteriormente estesi. La Migros e IP-SUISSE continuano a porsi insieme nuovi obiettivi per rendere la produzione più sostenibile – anche a favore della biodiversità: l'impresa JOWA della Migros lavora ogni anno 85'000 tonnellate di farina IP-SUISSE. In futuro, gli agricoltori IP-SUISSE rinunceranno per questo frumento non solo a fungicidi, insetticidi e regolatori della crescita, ma anche a erbicidi. Fino al 2023, quindi, la JOWA impiegherà soltanto cereali da coltivazione completamente priva di pesticidi. Quest'anno la Migros sostituisce il suo logo TerraSuisse con il logo di IP-SUISSE, la coccinella. I requisiti del marchio restano però gli stessi.

Il fattore decisivo per il successo della produzione sostenibile è, in ultima analisi, la clientela Migros. È infatti grazie alla clientela che i nostri marchi TerraSuisse, Migros Bio e «Dalla regione. Per la regione.» negli ultimi anni hanno continuato a crescere. Tutti e tre i marchi contribuiscono a rendere l'agricoltura (e il paesaggio) della Svizzera più variegati e ricchi di specie.

Biodiversità fai da te

Tutti noi possiamo contribuire a una maggiore biodiversità: 

  • In autunno, lasciare mucchi di rami in modo che i ricci, le lucertole e i coleotteri trovino un posto dove passare l'inverno.
  • Seminare fiori selvatici colorati, anziché scegliere un monotono prato inglese, così la varietà di insetti aumenterà subito.
  • Creare hotel per gli insetti in modo che le api selvatiche possano trovare anche in città spazio per nidificare.
  • Piantare fiori e arbusti autoctoni, perché gli insetti e altri piccoli animali si sentano a proprio agio. 

  • Acquistare preferibilmente alimenti di produzione biologica e integrata, perché durante la coltivazione gli agricoltori rispettano di più la natura. 
  • -       Scegliere varietà di miele regionali certificate.